‘twas a cold day in December.

Mi piace quando un nuovo mese inizia di lunedì, mi dà l’illusione che le cose abbiano un senso preciso, sembra tutto più ordinato.
Se poi è un lunedì grigio, grigissimo, ma proprio che più grigio non si può (e insomma, il color “fumo di Londra” dovrà pur aver preso il nome da qualcosa, no?) e nonostante questo (anzi, diciamo PROPRIO PER questo!) me ne vado in giro con un grosso sorriso appeso alla faccia… non ci sono dubbi: sarà un gran mese.
Come ha scritto la tenera Emily, è l’ultimo capitolo del libro 2014, per cui sarà meglio renderlo speciale.
Sono stata brava a concludere il capitolo precedente, poiché l’ultimo weekend di Novembre è stato talmente figo da avermi lasciato addosso un senso di euforia difficile da nascondere.

Cominciamo col dire semplicemente questo: THE WORLD’S LARGEST CAKE SCULPTURE (prego cliccare qui: https://www.youtube.com/watch?v=yQq1o8k8GrM).
Sì, avete letto bene. Sì, l’avete vista.
Sì, l’ho mangiata!
Cioè, non tutta, eh, nemmeno io avrei potuto, ma avrei volentieri fatto la fila più e più volte tipo Peter Griffin in quel famoso sketch al supermercato (che poi in realtà erano davvero suoi sosia, ma questa è un’altra storia.), invece mi sono limitata a due sole fettone, a distanza di qualche ora, per non destare troppi sospetti.
Tutto ciò è avvenuto al Westfield Shopping Centre di Shepherd’s Bush (che di solito non mi cago minimamente, soprattutto perché quello di Stratford è più grande, più figo e decisamente più affordable.), accanto alla pista di pattinaggio sul ghiaccio, con gente assurdamente brava che si susseguiva sul palco.
C’era questa grossa pedana protetta da pannelli trasparenti, il gigantesco paesaggio di torta (che potete ammirare nella sua interezza nel video linkato sopra) ed un sacco di volontari intenti a servire fette di dolce e raccogliere donazioni per Make a Wish UK, che ha organizzato il tutto.
Il record sarà valido solo se la torta verrà mangiata interamente, ho sentito il dovere morale di partecipare, mica è stato per ingozzarmi!
Tra l’altro, l’iniziativa era sponsorizzata dal detersivo Fairy, quindi mi hanno anche regalato uno strofinaccio che attesta la mia partecipazione a questa dolce impresa.
Sì, mi sento orgogliosa e non importa se proprio il giorno prima avevo comprato un’intera New York Cheesecake (piccola, ma pur sempre intera e pur sempre solo per me) per consolarmi dato che stavo male.
Beh?! Cosa sono quegli sguardi di disapprovazione?? u_u

Ecco, grazie, Lorelai!

                Ecco, grazie, Lorelai!

E comunque no, non ho passato tutto il sabato con la faccia dentro ai dolci, sono anche stata al bel mercatino di Natale di Northcote Road (del quale non sapevo nulla, ma mi ci sono trovata in mezzo per caso e allora l’ho preso come un segno del dio Grappos! Se non cogliete la citazione, siete delle persone male.) e alla pista di pattinaggio sul ghiacchio del National History Museum.

Ma ieri.
Ieri è stato il trionfo ultimo di questo Novembre che io davvero non ho idea di come diavolo abbia fatto a passare così velocemente.
Dopo la delusione della scorsa domenica, con il diluvio, il malumore e tutto il resto, sono finalmente riuscita a tornare, dopo 5 anni, al Winter Wonderland!!!
Se non sapete cos’è (siete, di nuovo, delle persone male.): si tratta di una specie di grande fiera che appare magicamente ad Hyde Park ogni anno, con una marea di bancarelle natalizie, bar a tema (compreso quello interamente di ghiaccio), giostre per grandi e piccini, cibo tedesco a go go (perché, si sa, le fiere natalizie tedesche si battono difficilmente), mulled wine e spiced cider come non ci fosse un domani, l’immancabile pista di pattinaggio, ruota panoramica, musica live e tante, taaante, tantissime luci e decorazioni.
Per farla breve: un Paradiso in Terra, per un’elfa come me!
Le amiche con cui ci sono andata, probabilmente non mi rivolgeranno più la parola, ne sono consapevole. (Sì, andavo in giro ad abbracciare la gente senza motivo cantando a ripetizione “Deck the halls”, con le mie calze candy canes e il berretto di Santa Claus. E vabbè…)
In realtà eravamo un bel gruppo (comprese amiche di amiche, mai viste prima) e, di conseguenza, è stata un po’ un’impresa riuscire a muoverci senza perderci continuamente, così ad un certo punto abbiamo semplicemente accettato la cosa e amen, ogni fazione per la sua strada.
Inutile dirlo, mi sono ingozzata di nuovo, ma stavolta di bratwurst e pan fried potatoes, ma il mulled wine era talmente costoso (maledetti approfittatori!) da costringermi a berne un decimo di quanto avrei voluto.
La ciliegina sulla torta, però, ossia quello che aspettavo da settimane, è stato il Magical Ice Kingdom!
Ebbene, immaginate un capannone con temperatura tenuta costantemente sottozero per preservare un paesaggio magico fatto di NEVE VERAAAH (lo scrivo così come l’ho urlato, ndr) e meravigliose statue di ghiaccio, a creare l’illusione di una foresta incantata, con lupi, orsi, cerbiatti, cavalieri, castelli e draghi, UNICORNIIIII (lo scrivo così come l’ho urlato, ndr), specchi magici, FATEEEE (lo scrivo così come l’ho urlato, ndr) , alberi animati e perfino dei troni su cui ci si poteva effettivamente sedere (mi sono sentita proprio come una delle regine di Narnia, inutile dirlo.).
Mi stavano per cadere le dita di mani e piedi, ma ne è valsa la pena e fortunatamente ero in buona compagnia, con le due compagne di corso più “into Christmas” che sia riuscita a scovare nel mucchio, per cui non sono stata additata come pazza psicopatica, almeno in quel frangente. Cioè, credo. Spero.

Se poi aggiungiamo la gioia incontenibile per il teaser trailer di Star Wars (di cui il mondo ha già ampiamente parlato, quindi eviterò di farlo anche io.) e la consapevolezza di trovare uno dei miei posti preferiti già pieno di neve, quando tornerò in Italia… direi che ho tutti gli strumenti per affrontare queste ultimissime settimane di lavoro, scuola ed esami, prima dire goodbye, ma soprattutto thank you, a questo incredibile 2014.

Siate gioiosi, è lui che ve lo ordina!

Siate gioiosi, è lui che ve lo ordina!

Annunci
Categorie: Imagine, Ordinary li(f)e, Somebody told me, TheLondonAdventures | 9 commenti

Navigazione articolo

9 pensieri su “‘twas a cold day in December.

  1. firesidechats21

    Cosa credi abbia fatto funzionare hangout?! IL FUCKIN’ SPIRITO NATALIZIO, OH YEAH! 😀

  2. Vedi? Io stavo cercando di dimenticarmi che vorrei viverci per sempre dove stai tu ma con questo post me lo hai ricordato e ora vorrei prendere un aereo e tornarci subito ma non posso mannaggia a tutto!
    E vorrei mangiare quella torta!
    Vabbè, mi consolo rileggendo mille volte il tuo post! 😛

    • E pensare che conosco perfino gente che ci vive e non l’apprezza. Gente che non ha la minima idea di come viverla davvero, OVVIAMENTE.
      Per come la vedo io, se ti annoi a Londra, è colpa tua.
      Torna, Orso, ti aspettiamo! 😉

  3. Stamattina mi sono svegliata e, realizzando fosse il primo di dicembre e quindi totalmente dentro lo spirito natalizio, ti ho pensato!
    Ormai tu sei il Natale hahah

    *____* elfa!

  4. Il Winter Wonderland è una delle (mille) cose che ancora mi mancano e spero davvero di poter recuperare l’anno prossimo *-*

    • La cosa bella delle città come Londra, è che ci si può vivere anche per 20 anni e ci sarà sempre, SEMPRE, qualcosa di nuovo da fare/vedere/provare.
      Continua evoluzione. 🙂

  5. Ma che bella nota positiva di lunedí!
    Non sono ancora andata al Winter Wonderland quest’anno (ho 3 settimane di tempo prima di andare a casa per le vacanze, ce la faró?) ma devo assolutamente vedere il castello di ghiaccio quindi mi sa che posponeró la visita a Hogwarts innevata per gennaio.

    Io adoro Maccio, ma del dio Grappos mi ero scordata, quindi sappi che quando qualcuno scriverá “dio Grappos” su Google, la tua citazione apparirá sesta in coda! 😀

    In compenso ieri ho cucinato i muffin carota e cannella che secondo me sono molto natalizi (nella mia visione distorta delle cose, magari) e mi sento molto thrilled da questo dicembre iniziato di lunedi, si si!
    Buona giornata :*

    • DOVE SONO QUEI MUFFIN???
      Perché non sono qui davanti a me??? Poerchééé???
      (Siccome ho mangiato pochi dolci, ultimamente. La devo finire.)

What d'you think about this?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: