Duemilaotto.

Partiamo: io, te, una chitarra e tante penne colorate.
Scappiamo dallo statico divenire niente che prova a soffocarci, guidiamo verso l’oltre, il per sempre, il mai più.
Quando mi guardi so per certo che non ho bisogno d’altro per sentirmi viva.
Sarò la tua libertà, ti insegnerò a ferire il suolo anche quando sei tu a cadere.
Andiamo via da tutto, così sarà più semplice restare.

Annunci
Categorie: Beyond | 1 commento

Navigazione articolo

Un pensiero su “Duemilaotto.

  1. If you’re looking to buy these aretlcis make it way easier.

What d'you think about this?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: