“…and all I feel is this CRUEL wanting…”

Come una finestra socchiusa su un cortile affollato di viottoli e sentieri e possibilità.
Che si apre all’improvviso, per colpa di una folata di vento quasi bianco, cigolando in tono interrogativo proprio in mezzo ad un pomeriggio surreale.
Alzarsi con uno slancio inatteso per andarla a richiudere bene e poi restare a curiosare i contorni invitanti del paesaggio, indugiando troppo a lungo sull’orizzonte… è questo l’errore.
Perché fa freddo, fa davvero freddo, e la gola già raschia parole aspre dalle pareti dei sogni.
Non può restare aperta per così tanto tempo, non in un giorno solo e non con questi abiti leggeri addosso.
Il vento è crudele, lo sai, fa sbattere i vetri l’uno contro l’altro proprio quando i colori si fanno più vividi e le pupille si sono abituate alla luce esterna.
Si richiude sveltissima, si incastra, diventa ermetico oblò affacciato su distanze ancora incancellabili.

Annunci
Categorie: Beyond | 2 commenti

Navigazione articolo

2 pensieri su ““…and all I feel is this CRUEL wanting…”

  1. Io ‘sto post lo adoro.

What d'you think about this?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: